Sfincione bagherese

Quando tanti anni fa ho scoperto per la prima volta lo sfincione nella variante bianca, bagherese, non potevo credere ai miei occhi. Avevo perso tempo prezioso nella mia vita, a non averlo mai provato prima. Da una decina d’anni a questa parte, invece, lo sfincione tipico di Bagheria, bellissimo comune alle porte di Palermo, è un appuntamento fisso della mia cucina. I miei amici e la mia famiglia lo amano follemente. E devo dire che è una bellissima alternativa allo sfnicione classico. E non stupitevi se vi dico, che il primo sfincione della storia, era proprio questo qui…é proprio cosi! Non vi resta che provarlo.
ps..se non riuscite a trovare la tuma, provate con un pecorino poco stagionato.. oppure con un provolone o caciocavallo.

Ingredienti

 

500 grammi di  farina di grano duro

100 grammi di  Farina 00

5 gr. di lievito di birra

10 gr. sale

20 gr Olio EVO

350 ml acqua

 

PER IL CONDIMENTO

3 cipolle

10/15 filetti di acciughe

300 gr di tuma

150 grammi caciocavallo grattuggiato

500 grammi ricotta di pecora

400/500 grammi di mollica di pane

origano

olio evo

sale e pepe

Procedimento

Per preparare l’impasto, sciogliete il lievito nell’acqua con un cucchiaino di zucchero, quindi aggiungete la farina e iniziate a impastare, aggiungete l’olio e il sale. Se volete un impasto maggiormente idratato, mettete un po’ d’acqua in più. Fate lievitare per diverse ore. Almeno sei. Io vi consiglio di impastare la mattina per la sera

Affettare le cipolle e farle cuocere e stufarle con acqua e olio, quindi aggiungere qualche acciuga. Dovranno risultare morbide e dorate. Togliere dalla padella. Nella stessa padella, fare tostare la mollica di pane fresco sbriciolata, farla dorare e mettere da parte. Stendere l’impasto in una teglia. Tagliate la tuma a fette di 2 cm e condite la mollica tostata con caciocavallo grattugiato, origano e pepe. Sistemate le acciughe rimaste sopra l’impasto con un po’ d’olio, quindi adagiate le fette di tuma. Sopra la tuma mettere la ricotta tagliata a pezzetti e la cipolla condita precedentemente. Finite il tutto con la mollica tostata, un giro d’olio e fate lievitare ancora mezz’ora. Aggiungete un po’ d’origano e infornate.

condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp